L’instant messaging diventerà davvero il più potente strumento di marketing?

Digital, Marketing, Social Nessun commento su L’instant messaging diventerà davvero il più potente strumento di marketing?

lettura in 1 min

I servizi di instant messaging come Whatsapp e Messenger si trasformeranno in strumenti commerciali.

instant-messaging

Ce lo ha raccontato direttamente Mark Zuckerberg durante la conferenza F8 di Facebook all’inizio del 2016: “L’instant messaging sta per diventare la più grande piattaforma in grado di aiutare gli utenti a collegarsi con tutti i tipi di servizi in modo nuovo”.

Zuckerberg ha speso 22 miliardi per acquistare WhatsApp, ovvio nutra forti speranze verso il mondo degli IM. Non parlava solamente dei 30 miliardi di messaggi al giorno – spesso con futili contenuti – inviati da oltre un miliardo di utenti nel mondo (dati 2015), ma delle potenzialità di marketing che può avere per aziende ed istituzioni di ogni tipo.

Potrebbe interessarti:  Il doppio News Feed di Facebook non funziona

Oltre a WhatsApp, anche Messenger di Facebook, Kik e WeChat, gli ultimi due molto popolari in Cina, aiuteranno le imprese ad entrare in relazione con i propri clienti. Sembra infatti che i servizi di messagistica istantanea creino maggiore engagement rispetto ai social network. Una maggiore interazione che coinvolge anche i brand, già impegnati soprattutto oltreoceano ad utilizzare in modo strategico i servizi di instant messaging.

Parliamo quindi di un reale strumento di marketing, che fornirà la possibilità di creare un legame diretto fra impresa e cliente.

Fonte: wired.it
  • Share:

Lascia un commento