Strategia social: cos’è e perché tutte le PMI ne hanno bisogno?

Social Nessun commento su Strategia social: cos’è e perché tutte le PMI ne hanno bisogno?

lettura in 2 min

Una strategia social non ha nulla di diverso da una tradizionale strategia di marketing.
Tuttavia sembra che moltissime piccole e medie imprese siano ancora restie a presentarsi sui canali digitali.
Le PMI forse non vedono ancora l’utilità di una strategia social.
Prima di tutto, però, cerchiamo di essere chiari.

Cos’è una strategia social?

Prima di spiegare perché dovrebbe essere necessario essere sui social, è fondamentale spiegare cosa sia una strategia e come si sviluppa.
Ogni qualsiasi strategia nasce con lo scopo di raggiungere degli obiettivi che vengono prefissati in partenza. Solo tramite degli obiettivi chiari e monitorabili è possibile stilare un piano di battaglia che sia efficace ed efficiente.

Gli obiettivi, nella maggior parte dei casi, riguardano la conversione del follower in cliente, l’aumento dell’Engagement, il rafforzamento della Brand Awareness e l’incremento positivo della Web Reputation.

Una volta prefissati questi obiettivi è necessario studiare a fondo il cliente, i suoi competitor e il target di riferimento. Il target è sempre il focus di una campagna, perché solo avendo chiaro a chi stiamo parlando, possiamo comunicarci meglio.
Quindi, tiriamo fuori degli insight, ovvero cerchiamo di capire quali siano bisogni latenti che spingono il consumatore ad aver bisogno di un prodotto o di un servizio.
Solo a questo punto si può creare il concept della strategia, il cuore della campagna che punterà a centrare i propri obiettivi.

Cos’è una strategia social e perché tutte le PMI ne avrebbero bisogno?

Successivamente vengono scelti i touchpoint su cui andare ad agire (quali social utilizzare) e si crea un piano editoriale, costituito da post dove immagini e parole si uniscono per creare un contenuto incisivo.
Ma non vogliamo mentirvi: nessuna strategia digitale può farcela senza un reale investimento.

Potrebbe interessarti:  Il doppio News Feed di Facebook non funziona

Proprio così, è necessario creare delle sponsorizzazioni, curare le immagini, puntare alle call to action ed essere presenti realmente sui social.
Perché se vogliamo creare interazioni, commenti e quindi engagement e fidelizzazioni è necessario dimostrare di non essere robot, ma persone empatiche.

Perché le PMI dovrebbero essere sui social?

Sembra quasi strano, analizzando la totale influenza che hanno i social sulla vita delle persone, dover spiegare la ragione per cui un’azienda deve essere sui social network e far sentire la sua voce.
La risposta è una e semplice: siamo connessi.
E nessun brand può più permettersi di dubitare del potere del passaparola online, che si rafforza giorno dopo giorno.

Non basta più curare solo la vetrina di un negozio, bisogna curare anche la propria vetrina digitale e dimostrare di non essere fuori dal mondo, ma di essere connesso con il destinatario finale, in ogni momento della giornata. Una buona comunicazione implica impegno, ma anche successo.
Un follower che si fida e che ne se sente la presenza, diventa un cliente e spesso fedele.

Per questi motivi è importante non solo essere presenti sui social, ma soprattutto avere una strategia social curata nei minimi particolari: ogni singolo post può determinare il successo (o l’insuccesso) di un brand.

Hai bisogno di migliorare la visibilità del tuo brand sui Social Network?
Contattaci subito!

  • Share:

Lascia un commento